Diari di quarantena #iorestoacasa con il #teamadyca

Buongiorno a tutti!
Oggi iniziano i nostri appuntamenti delle 17 🤗...per tenerci compagnia, condividere idee e riflessioni, spunti e piccole attività da poter intraprendere in queste lunghe giornate.
Vi presentiamo un esercizio di creatività tratto da un lavoro ideato e condotto da Valentina Anzellorti, educatrice, Art Counselor, formatrice e illustratrice Babú_illustrazioni.
Gli incontri da cui questo lavoro è tratto "esercizi di creatività, i diari della meraviglia" sono spazi di ricerca, sostegno e condivisione del proprio fare creativo. Una palestra in cui sperimentare le proprie attitudini e riscoprire piccoli, grandi spazi di meraviglia per poterli praticare nel proprio quotidiano.
In questi giorni difficili, in cui spesso siamo messi alla prova con preoccupazioni e difficoltà di reimpostare la nostra realtà, potrebbe essere d'aiuto dedicarsi uno spazio per creare e per tradurre il proprio sentire in qualcosa che possa essere condiviso e che ci aiuti a lasciare una traccia di quello che stiamo vivendo e provando.
I diari di quarantena sono un'opportunità per raccogliere questi stimoli in una narrazione intima, continua e ricca di spunti che sicuramente potranno rivelarsi utili anche quando questo momento storico sarà passato.
Possiamonimmagknarli come diari veri e proprio, costruirli noi, utilizzare quaderni. Oppure possiamo sperimentare varie tecniche e suggestioni che vi forniremo ed esercitarci senza per forza tenere un diario con continuità. A voi la scelta, alle vostro sentire 🤗
Prendendo spunto dalla found poetry, anche detta blackout poetry, che può essere considerato come una sorta di collage letterario, vi proponiamo un lavoro divertente, rilassante e creativo...alla ricerca delle parole nascoste!! 
Un modo semplice per "prendere in prestito" parole di scrittori o di chi si è trovato a pubblicare il pezzo su cui lavoreremo, per farlo nostro, reinventarlo dando voce al nostro sentire.
Come procedere....
👀 cercate un libro che non utilizzate più...un doppione, un vecchio volume...
💥 strappare una pagina al suo interno...
🤓 leggete la pagina velocemente, senza dare peso alle singole parole ma focalizzando l'attenzione a quelle che, appena lette, vi risuonano in qualche modo e cerchiate con una matita 
💬 ora annerite tutto il resto della pagina...come preferite...cancellando le linee scritte o colorando l'intera superficie...l'importante sarà lasciare ben visibili le parole che avete scelto
🖍 a questo punto collegare con una matita rossa le parole in sequenza...passaggio non obbligatorio, fatelo nel caso in cui vorreste che l'ordine delle parole emerse fosse differente 
🌈 potete poi colorare, lavorare con il collage, con la pittura o come preferite il foglio facendo attenzione che le parole emerse rimangano ben visibili 💪🏻
Volendo è possibile lavorare direttamente sul libro... pagina dopo pagina, facendolo diventare esso stesso un diario. In questo caso parliamo di Altered Book. È una bellissima attività, ma attenzione!! Il libro richiede tempo, anche anni per poterlo realizzare nella sua totalità. È un grande lavoro, molto profondo perché diventa una narrazione personale molto forte. 
Per qualunque chiarimento potete scriverci...ci farà piacere poter approfondire ancora meglio la pratica....e se vi va mandateci i vostri lavori!!
Buona ricerca e buona scoperta 🤗
Valentina

Commenti